L’origine del termosifone Julia: l’Inghilterra di Re Edoardo VII

L'origine del termosifone Julia

Tutti i nostri radiatori nascono da un’ispirazione. Oggi analizziamo l’origine del termosifone Julia, un modello in ghisa dalla forma snella, è realizzato in base alle caratteristiche di un modello Inglese di inizio XX secolo. Questo radiatore era comunemente chiamato “Edwardian” perché ispirato a Re Edoardo VII, figlio della regina Vittoria. Scopriamo la sua storia.

Chi era Edoardo VII?

Albert Edward, figlio della regina Vittoria, è oggi noto con il nome di Re Edoardo VII. Nel 1901 fu infatti posto a capo non solo del Regno Unito, ma anche di tutti i possedimenti britannici, che formavano l’impero coloniale più grande del pianeta. Contribuì a mantenere i propri domini grazie alle sue grandi capacità diplomatiche, che gli valsero il soprannome di “Pacificatore”.

Peraltro possedeva parentele in gran parte del mondo: era lo zio dello zar Nicola II di Russia, del Kaiser Guglielmo II di Germania e del re Alfonso XIII di Spagna, cosa che lo aiutò ad avere contatti con i paesi più potenti del tempo. Vantava inoltre alleanze con Francia, Austria e Italia e contribuì a migliorare i rapporti del Regno Unito con Stati Uniti e Portogallo. Infine si sposò con la principessa Alessandra, figlia maggiore del re Cristiano IX di Danimarca.

L'origine del termosifone Julia

Un palazzo di epoca edoardiana

L’origine del termosifone Julia: l’età edoardiana e la Belle Époque

Il periodo edoardiano occupa il primo decennio del ‘900, dall’incoronazione alla morte di Edoardo VII. Oltre ai grossi mutamenti politici infatti questo periodo fu caratterizzato da forti cambiamenti culturali: oggi è noto appunto come Belle Époque, epoca caratterizzata da uno stile artistico unico (con forte influenza dell’art nouveau) e da un nuovo modo di vivere.

Sebbene la tendenza abbia avuto origine in Francia, ha visto manifestazioni parallele con tratti molto simili in altri paesi: Stati Uniti, Messico, Italia e Gran Bretagna. Nonostante le lievi differenze, dappertutto si riscontrarono tratti comuni: una rapida crescita economica, lo sviluppo di industrie d’avanguardia, il miglioramento del tenore di vita della popolazione, la progressiva urbanizzazione, l’inizio dell’emancipazione femminile, la nascita di nuovi media (cinema) e mezzi di trasporto (macchina e metropolitana).

Si tratta dunque di un periodo di estrema euforia e frivolezza. La scena culturale prosperava a livello artistico e letterario, ma fu un periodo d’oro soprattutto per la stampa, grazie ad una crescente alfabetizzazione della popolazione. In quegli anni iniziarono infatti a circolare per l’Europa, tra i vari paesi, decine di milioni di giornali.

L'origine del termosifone Julia

Una delle invenzioni di fine ‘800 – inizio ‘900

Il nostro modello Julia

L’arte del periodo edoardiano è fortemente decorativa e opulenta, con l’obiettivo di mostrare ricchezza e lusso. Julia riprende questo stile, con un corpo sviluppato verticalmente e dalla forma piuttosto slanciata e snella. Le decorazioni sono piante ornamentali che si sviluppano sui diversi elementi. Questo radiatore sia per forma che per decorazione è di un’eleganza discreta e non smaccata.

Per quanto riguarda le dimensioni, possiede una profondità estremamente ridotta per questo tipo di radiatore, di soli 136 mm. L’altezza è unica, di 752 mm. Julia inoltre è disponibile in molti colori di finitura: da quelli base (grigio ghisa e nero, opachi o lucidi) a quelli su richiesta (tutte le tinte RAL).

Julia Radiatore Liberty in Ghisa

Il nostro radiatore Julia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *