L’origine del termosifone Tiffany: dal Barocco al Far West

l’origine del termosifone Tiffany

Ogni modello della nostra collezione di radiatori ha una storia particolare: questa è l’origine del termosifone Tiffany. Per ripercorrerla è necessario spostarsi nel tempo fino al Seicento, passando però per il XIX secolo. Iniziamo questo viaggio da molto lontano: siamo in America.

La fine del Far West

Il nostro radiatore Tiffany anzitutto è la copia di un modello realizzato dall’American Radiator Company in Massachusetts nel 1890. Questa impresa era particolarmente florida al tempo: nata dall’unione di tre fonderie americane, aveva acquisito quasi il monopolio del riscaldamento non solo statunitense, ma anche europeo. Inoltre il passaggio tra ‘800 e ‘900 era un periodo molto delicato. L’industrializzazione infatti iniziava a diffondersi, chiudendo definitivamente l’era del “Wild West”.

Ma che cos’è il celebre “Far West” di cui si sente tanto parlare ancora oggi? Il termine si è caricato, nel tempo, di un significato ideale. Si tratta infatti di un luogo da esplorare e costruire, una terra di libertà, popolata da banditi, mercanti, cowboy… Questi ultimi formavano una nuova categoria professionale: erano cavallerizzi che si occupavano di riorganizzare le mandrie delle grandi pianure, trascorrendo il tempo libero nei famosi “saloon”.

Infatti questi territori, seppur impervi, dovevano essere sfruttati, e non solo perché ricchi di bestiame da allevare. Vi si potevano addirittura ricavare materiali preziosi come pellicce o persino oro. La progressiva industrializzazione avvenne soprattutto nella seconda metà del XIX secolo, quando anche i nativi furono occidentalizzati. Le grandi pianure erano infatti abitate da tribù nomadi, come gli Apache, i Navajo e i Sioux. Questi gruppi erano guidato dal cosiddetto “sciamano”, il capo spiriturale, e praticavano riti come la danza del sole.

l’origine del termosifone Tiffany

Il Far West


L’origine del termosifone Tiffany: l’ispirazione Barocca

Ma torniamo al modello di radiatore prodotto dalla American Radiator Company. In un periodo così prospero, pieno di possibilità di guadagno, l’azienda ha scelto di creare diversi tipi di caloriferi, ispirati agli stili più disparati. In questo caso ha guardato al Barocco.

Il movimento estetico e culturale del Barocco è un fenomeno tutto italiano. Ci allontaniamo dunque dalle terre selvagge di oltreoceano per tornare nel nostro paese. Siamo a fine ‘500 e un nuovo modo di concepire le arti si sta diffondendo grazie a figure come Caravaggio e Tintoretto prima, Bernini e Borromini poi. Il XVII è il secolo dell’esplosione di questa corrente strampalata e artificiosa. Infatti il suo stesso nome, “barocco”, deriva dal francese “baroque”, ovvero “irregolare”: l’arte è bizzarra e stravagante nei contenuti, seppure eseguita con una tecnica fortemente rigorosa, ispirata al linguaggio classico.

Riferita inizialmente alle arti figurative, l’espressione è stata successivamente applicata anche alla letteratura, alla musica e ad altri ambiti. Tutti erano accomunati da alcune caratteristiche. I limiti venivano superati e le norme violate, con l’obiettivo di meravigliare attraverso creazioni spettacolari e scenografiche, quasi bizzarre. Il dinamismo presente nell’arte rifletteva una più ampia visione del mondo, una sensibilità inquieta ed eccentrica. Questi valori sono definiti e ben riconoscibili perchè racchiusi in una sorta di “retorica” dell’arte, fatta di decorazioni eccessive, giochi di luce, ricerca della sorpresa.

l’origine del termosifone Tiffany

Un esempio di pittura barocca


Il nostro modello Tiffany

Nel nostro modello Tiffany tutte le caratteristiche barocche sono ben visibili. La superficie combina rappresentazioni figurative come putti, draghi, leoni e viti, per creare una decorazione intrecciata. Sul fianco, proprio al centro, spicca un grande leone: è ciò che rimanda al bizzarro e all’eccessivo, propri dell’arte secentesca.

Questo modello è disponibile unicamente in altezza 80 cm e in numerose finiture: da quelle base (grigio e nero), a quelle più raffinate come il bianco e il bronzo, passando per tutte le tinte Ral (su richiesta).

Tiffany termosifone in ghisa

I dettagli del modello Tiffany


Se stai cercando un radiatore in ghisa di questo stile, noi di radiatorighisa.it siamo sempre disponibili ad aiutare i clienti con richieste ed esigenze particolari. Non esitate a contattarci: vi aiuteremo a trovare ciò che state cercando! Potete chiamare al numero 393 2121611 o mandare una mail a info@arredalatuacasa.com

Per compiere un viaggio attraverso l’art nouveau clicca qui, e scopri l’origine del nostro termosifone Apelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *